Facebook Twitter
dollarbender.com

Azioni A Piccola Capitalizzazione: L'inizio Del Viaggio

Pubblicato il Ottobre 25, 2021 da Todd Marvel

Una volta che un singolo investitore vuole arrotolare le maniche e fare qualche ricerca nel perseguimento del prossimo grande vincitore in borsa, il luogo in cui molti inizi sono nel settore dei piccoli capitali.

Proprio come le altre dimensioni della capitolazione (la capitalizzazione è il valore di mercato di un titolo), nessuno può essere completamente d'accordo su una definizione precisa, ma le società inferiori a $ 2 miliardi sono generalmente considerate piccole limite. Va sottolineato che ci sono due classi di attività al di sotto dei piccoli tappi. I micro capi sono aziende tra $ 50-300 milioni e Nano Caps sono inferiori a $ 50 milioni. Per confondere ulteriormente il problema, ci sono anche "titoli di penny" che in realtà non hanno nulla a che fare con le dimensioni della capitalizzazione, ma sono titoli che scambiano in modo abbastanza economico.

La vita inizia per molti piccoli cappelli come offerta pubblica iniziale (IPO) o come "spin -off" da un'azienda più grande. Come i più piccoli, queste aziende sono spesso ancora nella loro fase di sviluppo. In questo momento mostrano caratteristiche che offrono loro la possibilità sia di una crescita gigantesca che di un'intensa volatilità al ribasso.

Il loro enorme potenziale di espansione è ovviamente il pezzo che porta la maggior parte degli investitori. Chi non avrebbe voluto investire su un Microsoft nei suoi primi giorni di trading? La domanda ovviamente è chi sapeva di Microsoft allora?

Spesso sono le persone non le istituzioni che entrano al piano terra. Gli analisti che lavorano per le principali società di intermediazione in genere non hanno abbastanza opportunità per sviluppare politiche sulle piccole imprese e gli investitori istituzionali hanno generalmente limiti di quanto possano possedere in un'azienda. Sebbene $ 100 milioni possano sembrare molto per un individuo, è un calo del secchio per i grandi giocatori ed è pari al 20 percento di un'attività da $ 500 milioni. Il 20% supera di gran lunga ciò che la SEC stipula un fondo comune e spesso supera la dichiarazione di politica di investimento di un investitore istituzionale.

Lo svantaggio qui per l'investitore è che esiste una ricerca relativamente poca pubblicata da cui l'individuo può dipendere nel processo decisionale. Ma la cosa grandiosa è che il singolo investitore abbia l'opportunità di acquistare il titolo prima che le associazioni arrivino e aumentassero il costo.

Molti investitori credono nell'efficacia del mercato. Ciò implica che, con tutte le informazioni su uno stock specifico, il mercato può "valutare efficacemente" qualsiasi inventario. Nel caso di piccoli limiti (dove spesso mancano i dati), si potrebbe sostenere che esiste qualche possibilità di beneficiare di inefficienze nel settore. Ancora una volta, questo taglia in due modi. Molti investitori possono ricordare che non è stato molto tempo fa che molti tecnici a piccolo tappo sono stati venduti a prezzi notevolmente gonfiati semplicemente per assistere a una diapositiva di costi ripidi mentre il mercato ha iniziato a correggere queste inefficienze.

Gli investitori a reddito dovrebbero probabilmente cercare altrove. I piccoli limiti generalmente conservano qualsiasi denaro che guadagnano per il potenziale di espansione. Qualsiasi ritorno è generalmente accidentale al loro obiettivo.

Per gli investitori di fondi comuni di investimento, i piccoli limiti possono essere un suggerimento interessante. Sicuramente, i fondi comuni possono aiutare a compensare una certa volatilità attraverso la diversificazione. Tuttavia, per gli investitori che cercano di attenersi all'ascensione di un piccolo cappuccio nel settore del grande cappuccio, i fondi comuni di investimento possono deludere. Spesso, per evitare ciò che viene chiamato "Style Drift", un gestore di fondi comuni di investimento vende una posizione prospera solo perché ha superato il suo valore di capitalizzazione. Sebbene ciò possa essere utile ai fini dell'allocazione delle attività, non è attraente per gli investitori che vogliono vedere una società "svilupparsi".